➶ [Read] ➲ First Love and Other Sorrows: Stories By Harold Brodkey ➾ – Dailytradenews.co.uk

First Love and Other Sorrows: Stories files First Love and Other Sorrows: Stories, read online First Love and Other Sorrows: Stories, free First Love and Other Sorrows: Stories, free First Love and Other Sorrows: Stories, First Love and Other Sorrows: Stories 74ae976b9 Originally Published In , First Love And Other Sorrows Won Harold Brodkey Widespread Acclaim And Announced A Brilliant New Arrival On The Literary Scene Brodkey Was Hailed As An Unusually Gifted Writer The Atlantic And A Rich Talent San Francisco Chronicle , Whose Stories Read Like Murmured Confidences, Highly Personal Yet Carefully Contrived Chicago Tribune In First Love And Other Sorrows, The Young Brodkey Chronicles The World Of The Educated And Affluent Middle Class Of The S, At Leisure And In Love He Establishes The Themes That Would Appear Throughout His Career The Painful Uncertainties Of Childhood, The Halting Intimacies Of Social Life, With Rare Terseness, Humor, And Haunting Insight Two New Stories, Never Before Collected, From Brodkey S Early Writings, Join The Original Volume To Complete A Much Loved Classic


10 thoughts on “First Love and Other Sorrows: Stories

  1. says:

    It is said that string quartet music is the highest form of art and the lowest form of entertainment I m reminded of this pithy observation when reading Harold Brodkey s highly polished, finely drawn short stories Not the bite of fantasy or sci fi but the world of the everyday rendered clearly and with the lyricism of a classical poet, as when the teenage narrator of First Love and Other Sorrows says of his mother She did not want to see life in a grain of sand she wanted to see it from the shores of the Riviera, wearing a white sharkskin dress And here is one of my favorite Harold Brodkey quotes Reading is an intimate act, perhaps intimate than any other human act I say that because of the prolonged or intense exposure of one mind to another As a way of writing my review, I initially considered synopsizing several of these Brodkey pieces or commenting on specific scenes However, after further reflection, both of these approaches strike me as less than adequate, almost as if I were to synopsize or provide a running commentary on a collection of classical poetry Therefore, as a way of giving a reader unfamiliar with Harold Brodkey a sampling of what is to be found in this book, here are a few direct quotes From The State of Grace, when the narrator is a 13 year old boy There is a certain shade of red brick a dark, almost melodious red, somber and riddled with blue that is my childhood in St Louis Not the real childhood, but the false one that extends from the dawning of consciousness until the day that one leaves home for college That one shade of red brick and green foliage in St Louis in the summer the winter is just a gray sky and a crowded school bus and the wet footprints on the brown linoleum floor at school , and that brick and a pale sky is spring It s also loneliness and the queer, self pitying wonder that children whose families are having catastrophes feel From First Love and Other Tales, when the narrator is a high school student That spring when I was sixteen, than anything else in the world I wanted to be a success when I grew up I did not know there was any other way of being lovable My best friend was a boy named Preston, who already had a heavy beard He was sky, and unfortunate in his dealings with other people, and he wanted to be a physicist He had very little imagination, and he pitied anyone who did have it You and the word beautiful he would say disdainfully, holding his nose and imitating my voice Tell me what does beautiful mean It s something you want, I would say You re an aesthete, Preston would say I m a scientist That s the difference From The Quarrel, when the narrator is a freshman at college I came to Harvard from St Louis in the fall of 1948 I had a scholarship and a widowed mother and a reputation for being a good, hardworking boy What my scholarship didn t cover, I earned working Wednesday nights and Saturdays, and I strenuously avoided using any of my mother s small but adequate income During the summer between my freshman and sopho years, my grandmother died and willed me five thousand dollars I quit my part time job and bought a gray flannel suit and a pair of white buck shoes, and I got on the editorial board of the college literary magazine I met Duncan Leggert at the first editorial meeting I attended He had been an editor for a full year, and this particular night he was infuriated by a story, which everyone wanted to print, about an unhappy, sensitive child Why shouldn t that child be unhappy Duncan shouted He s a bore The story was accepted, and Duncan stalked out of the meeting Such subtlety and attention to the nuances of language in creating character, setting, atmosphere and tension If you enjoy poetry as well as prose, Harold Brodkey may become one of your very favorite short story writers Harold Brodkey, age 28, in 1958, the year First Love and Other Sorrows was first published.


  2. says:

    LO STATO DI GRAZIA Letto in prestito bibliotecario, piaciuto cos tanto e annotato cos tanto che ho avuto voglia di possedere la mia copia l ho comprata ed ovviamente la nuova edizione di Fandango Qui sotto il mio pensiero dopo la lettura della prima edizione Stato di grazia il titolo del primo racconto, ed anche come doveva sentirsi Harold Brodkey quando lo scrisse.Saint Louis, Missouri Lungo la celebre route 66 Highway 66 Revisited , Bob Dylan, 1965 Saint Louis la citt pi grande che si incontra Effettivamente, era in uno stato di grazia, perch dopo un incipit come questo Esiste una particolare gradazione di mattoni rossi un rosso cupo, quasi melodioso, profondo e venato di blu che la mia infanzia a St Louis si capisce subito d essere stati proiettati nella grande letteratura, nella immensa arte del racconto, quella che con poche frasi ti proietta dentro tranche de vie che illuminano esistenze intere, che ti lancia per i corridoi del tempo, che in poche pagine allarga il tuo orizzonte di conoscenza e consapevolezza E di dolore.Interno americano dal film Revolutionary Road di Sam Mendes, 2008.Non posso non citare il finale dello stesso racconto, la storia di un tredicenne che soffriva della malattia di non essere amato, perch un racconto che probabilmente mi spinger a comprare questo libro pur avendolo gi letto in prestito bibliotecario, per poterlo riaprire, tornarci dentro e sopra, per potermici specchiare ancora Ecco, la storia tutta qui Il ragazzo che ero, il bambino che era Edward Questo, e il terribile desiderio di volgermi di colpo e di correre indietro, urlando al ragazzo che ero, cercandolo fino a scovarlo, e picchiandogli forte sul petto Amalo, maledetto idiota, amalo.Dal film The Swimmer di Frank Perry, 1968.Il giovane protagonista conosce gi l odio e il disprezzo per i propri genitori, che, a 13 anni, fortifica e giustifica poi, a 40, quasi sicuramente, sapr che, sia quello per i propri genitori ormai anziani, sia l odio che i propri figli hanno verso di noi il loro turno di fortificarsi e giustificarsi , per noi si invece trasformato in indebolimento che piega la schiena.David Hockney Portrait of an Artist pool with two figures.Si prosegue con altro splendore, un racconto dal titolo meraviglioso, quello adottato dall intera raccolta, che ci trascina attraverso l incanto dell infelicit a quello del primo incontro con l a.Siamo dalle parti di Revolutionary Road , il dopo guerra americano, la provincia, le villette coi giardini, i campus universitari ci sono bambini, adolescenti, studenti, giovani mogli e giovani mariti, famiglie in erba molta educazione sentimentale, molti momenti di passaggio da una fase della vita all altra, e di scoperta delle segrete sorgenti della tristezza che inondano il mondo intero, tanta impossibilit di comunicare, ma anche attimi di felicit che si vorrebbe lasciassero le cose ferme e immutabili e non finissero mai, che si ripetessero senza fine, perch , come potevi sapere se la felicit sarebbe tornata E se fosse tornata, sarebbe stata bella come questa Il guaio della felicit che ti fa paura.Foto di Gail Albert Halaban dalla serie Hopper Redux.Dopo questo esordio pubblicato nel 1958 Harold Broodkey esplose nel firmamento letterario americano e divent The Next Big Thing Ma passarono oltre trent anni prima che uscisse la seconda opera, l unico romanzo, atteso e conteso.Non abbandon mai i racconti, continu a pubblicarne mediamente uno ogni due anni Harold, un pezzo che non ci sei pi tuttavia, come direbbe Sam, penso che questo sia l inizio di una bella amicizia Sono sicuro che godr ancora della tua compagnia.Foto di Stephen Shore.


  3. says:

    First Love Others Sorrows e un grammofono che suonava La vie en rose Questa raccolta palpitante , nel senso che ti fa ri sentire forti e chiarii palpiti , la vulnerabilit , lo stupore e le trepidazioni dell adolescenza i sentimenti assoluti ,le delicatezze i primi affanni dell a e l a mozzafiato Lo stile morbido e avvolgente, luminoso e insieme malinconico , si avvertono gi dall incipit bellissimo i tocchi da maestro di BrodkeyEsiste una particolare gradazione di mattoni rossi un rosso cupo, quasi melodioso, profondo e venato di blu che la mia infanzia a St Louis Non l infanzia vera ma quella finta, che si estende dal primo albeggiare della consapevolezza fino al giorno in cui si lascia la casa per entrare all universit.5 stelle a La lite il migliore dei racconti, secondo me , insieme a Lo stato di grazia e Primo a ed altri affanni Mi appoggiai sul gomito e lo guardai Sorridevo,un po incerto , vero come si sorride ad un fratello maggiore o a qualcuno di indicibilmente caro, di cui si desidera ardentemente l approvazione Duncan mi guard di sbieco.Poi ,qualche secondo dopo,scoppiammo a ridere,come se fossi stato molto spiritoso.Le ombre ,azzurre, liquide,si andavano addensando sulla spiaggia.E noi eravamo l , noi due ,con tutte le nostre paure e i nostri difetti,con tutte le speranze alle quali non credevamo realmente,e i nostri insuccessi eccoci l , diciannove e venti anni Da una delle case lungo la spiaggia arriv la voce di un grammofono che suonava La Vie en Rose Duncan cominci a canticchiare la canzone La gentilezza della Francia si diffondeva intorno a noi come la notte che stava scendendo Ascoltavo Duncan e il lontano grammofono e come in sogno lo scrosciare delle onde e sapevo che avrei superato la prova della mia giovinezza e sarei stato perdonato Se H.Brodkey stato definito il Proust americano , ci sar pure una qualche ragione ,no Quand il me prends dans ses bras il me parle tout bas je vois la vie en rose Il me dit des mots d amour des mots de tous les jours, et a me fait quelque chose


  4. says:

    Esiste una particolare gradazione di mattoni rossi un rosso cupo, quasi melodioso, profondo e venato di blu che la mia infanzia a St Louis Non l infanzia vera ma quella finta, che si estende dal primo albeggiare della consapevolezza, fino al giorno in cui si lascia la casa per entrare all Universit Inizia cos questa raccolta di racconti di un autore che, fino a qualche settimana fa, mi era completamente sconosciuto Leggendo queste poche righe, non ho potuto fare altro che sentire il cuore allargarsi un po forse Primo a e altri affanni non la raccolta di racconti perfetti, forse Harold Brodkey non l autore migliore che io abbia mai letto, ma indubbiamente c qualcosa, nella sua prosa cos ricca, avvolgente ed estremamente visiva, che fa risuonare le corde pi istintive del mio piacere per la lettura.Purtroppo ho letto questi racconti in un periodo abbastanza complicato, quando avevo tante cose per la testa e tanti cambiamenti da affrontare, dunque mi rendo conto che la mia soglia dell attenzione non stata elevata quanto questo libro meriterebbe Ed anche ora, a distanza di qualche settimana dal momento in cui ho terminato la lettura, sto cercando di mettere insieme una recensione decente, perch Harold Brodkey merita parole ben ponderate, ma temo che dovr limitarmi a qualche impressione sparsa E chiaro che la penna di questo autore sia uno strumento estremamente raffinato, lo si avverte ad ogni fraseggio, ad ogni costruzione perfettamente equilibrata di suono, senso e sensibilit estetica Eppure, non si avverte mai l artificiosit della lima dell autore, ma tutto sembra fluire in un unico, grande sospiro, come se le parole fossero semplicemente sgorgate in maniera spontanea sul foglio A volte mi chiedo se, alla fin fine, nei libri io non faccia altro che leggere ci che riesce a parlarmi, perch questo un periodo in cui sono affamata di gentilezza, ed gi la seconda volta in poco tempo che mi ritrovo a scrivere una recensione parlando proprio di gentilezza Eppure, non farlo mi parrebbe una forzatura Harold Brodkey dipinge delle solitudini inquiete, e lo fa con una gentilezza commovente Non fa sconti ai suoi personaggi, dispensa difetti ed errori con molta sincerit , ma non lo fa mai con il rimprovero in punta di penna Le sue sono solitudini molto lucide, ma i contorni affilati di questi affanni e queste sofferenze sono smussati da una compassione genuina, autentica e per niente stucchevole Ci si riconosce in queste figure imperfette che si affacciano nel mondo dei sentimenti con gambe tremanti e movenze goffe, ma lo si fa con il sorriso benevolo di chi ha imparato a perdonarsi.Ecco, questa gentilezza, questo sorriso un po amaro e un po pieno di speranza al tempo stesso mi hanno scaldato un po il cuore Il racconto che ho sicuramente apprezzato di pi stato Educazione sentimentale , con quella tensione che si accumula verso un finale che forse si poteva intuire gi dalla prima riga, ma che, forse proprio per questo, ha reso la lettura un esperienza ancora pi intimistica, pi vissuta.Mi hanno convinto meno invece i racconti su Laura e sulla sua famiglia, ma ammetto che potrebbe essere solo una questione di tempistiche sfortunate, dal momento che li ho letti nel momento in cui potevo dedicare loro meno energie intellettuali.L unica cosa che mi ha fatto accapponare la pelle e qui il povero Harold non ha la minima responsabilit una particolare scelta di traduzione dell edizione Serra e Riva la figlia di Laura si chiama Fede, e fin qui tutto tranquillo anche se, d accordo, non credo che Federica sia esattamente il nome pi diffuso in America Peccato che, leggendo alcune recensioni inglesi, abbia capito che in realt questa povera marmocchia si chiama Faith Non pensavo che nel 1988 i nomi propri venissero ancora tradotti.Sottigliezze a parte, ho apprezzato veramente molto questa raccolta di racconti, e cercher al pi presto di recuperare tutto quello su cui riuscir a mettere le mani di Brodkey E sorprendente che un autore tanto bravo goda di cos poca attenzione, spero che la nuova edizione Fandango contribuisca a portarlo sotto gli occhi di pi lettori.


  5. says:

    I had never heard of Brodkey until I caught Richard Ford an author I m a huge fan of reading one of his stories The State of Grace for the New Yorker podcast Ford had great things to say about Brodkey and when I came across an old Vintage Contemporary paperback copy I snatched it up and I m glad I did.This book started out wonderfully, and Brodkey s seemingly autobiographical stories were brilliant in their honesty and sincerity, especially The State of Grace , First Love and Other Sorrows , and Sentimental Education In these, Brodkey draws on a few recurring themes throughout financial status and happiness intellect and isolation vanity self pity rebellion against what others feel one ought to do etc All this creates very compelling main characters that I cant help but feel are all intentionally poorly disguised versions of Brodkey, himself not that that s a bad thing here If the book ended after the first four stories, it would be 5 stars in my opinion, easily The last 70 pages or so depict, in a series of vignettes, a character named Laura and her family For me, this structure didn t work too well Another reviewer somewhere made a similar remark, which may have influenced my opinion, but I find myself in agreement They just didn t captivate me the way the earlier stories in this collection did they seemed unpolished, hasty, and merely tacked on to flesh out the length of this collection which wouldn t be a big deal if the first four stories didn t share such a common thread In the end, I just didn t really care Maybe these scenes represent an aspect of Brodkey s life that I m unfamiliar with and therefore may have missed something that would ve made me appreciate them .Final word highly recommend the first 160 pages, the last 4 pieces are nonessential


  6. says:

    Non ho pi la mia copia di questo libro meraviglioso, che abbiamo pubblicato nel 1988 con Serra e Riva e che devo aver regalato per condividerne la bellezza Ma ne conservo il ricordo nitidissimo, soprattutto del racconto Educazione sentimentale, credo il racconto pi bello che mi sia capitato di leggere sull a al tempo della giovinezza Adesso vedo che torna in commercio nelle edizioni Fandango, per quella specie di gioco dell eterno ritorno che il lavoro editoriale, e mi fa piacere un piccolo libro, ma uno di quei libri da avere assolutamente cari in una biblioteca.


  7. says:

    Leggendo questi dieci racconti cinque dei quali sono tra loro collegati, come a far parte di un romanzo mai scritto si ha l impressione di avere a che fare con uno dei grandi della letteratura americana, anche se non si mai sentito parlare di lui, prima di avere tra le mani un suo libro Che maestria nel raccontare e alla fine di ogni racconto il rammarico che non sia parte di un romanzo Un abilit nel descrivere e raccontare la complessit dell affacciarsi all a lascia senza parole e in alcuni punti diventa lirica, come pu esserlo una poesia Credo che meriti di essere letto in lingua originale, perch , dalle note del traduttore sull ultimo racconto, sono evidenti i giochi di parole usati dall autore che si smorzano una volta tradotti.


  8. says:

    4.5


  9. says:

    Le dos los tres primeros cuentos me quedo con el tercero.


  10. says:

    Pensare intensamente al futuroIl fascino di questa raccolta di racconti legato alla grande eleganza della scrittura e alla trasparenza con la quale immagini e pensieri transitano da Brodkey al lettore sono cos vividi che sembrano non passare dalla carta I racconti sono popolati di adolescenti o giovani studenti universitari, accomunati da Saint Louis e dagli studi universitari a Harvard Ci si aspetta di trovare un legame fra le storie, ma indiretto il pensare intensamente al futuro, studio, ammissione all universit , evoluzione personale, amicizie, grand tour in Europa, primo a prove di a casto e amor profano , matrimonio, figli Si tratta di giovani di belle speranze che nel 1958 fanno progetti per il futuro, in una dimensione dello spazio tempo lontana dal rock and roll e dalla contestazione giovanile degli anni sessanta Al massimo, si pu pensare a una colonna sonora dei Beatles versione non lisergica Sono molto convincenti anche i personaggi femminili, sviluppati anche in modo pi originale e caratterizzato dei personaggi maschili.Mi piaciuto particolarmente il racconto che d il nome al libro, protagonista un ragazzo che frequenta l high school e guarda con affetto la sorella maggiore che si fa strada nel modo pi convenzionale possibile, frequentando il buon partito che le consentir la vita adeguata agli standard materni Il ragazzo non giudica, osserva il microcosmo femminile di vestiti, orecchini e accessori vari che frulla per la casa, si astiene dagli affanni e partecipa solo alla felicit familiare.E interessante curiosare in queste famiglie americane e nei progetti dei bravi ragazzi del 1958, mi viene spontaneo pensare alla mia adolescenza e alle mie aspettative del tempo In realt , come diceva Frieda l amica di Linus, quella dei riccioli naturali , non vedevo l ora di guastarmi.Volendo trovare un difetto, si pu dire che la scelta di dare voce a un campione cos ristretto della societ americana che pure molto variegata abbastanza strana In genere nelle raccolte di racconti si trova molta pi variet di argomenti Comunque cos e si pu aggiungere che il titolo Storie in modo quasi classico starebbe benissimo anche a questo libro.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *